top of page

Un ispettore in casa Birling

Inghilterra, anno 1912. La sera dell’inabissamento dell’inaffondabile Titanic, la famiglia Birling festeggia il proprio benessere finanziario e il fidanzamento della figlia Sheila con un giovane industriale.

 

Tutti esponenti di una classe borghese, indifferente, viziata e molto probabilmente responsabile del grande conflitto che si va preparando nel mondo.

 

Suona il campanello ed un carismatico ispettore dà inizio ad un folgorante interrogatorio che inchioderà ognuno dei presenti per la morte di una giovane donna.

 

Ma perché questa famiglia dovrebbe sentirsi responsabile del suicidio della dolce Eva? Cosa nascondono questi personaggi?

 

Le ipocrisie dell’alta società si mischiano allo stridente disagio del ceto meno abbiente, che soccombe in un teatro del Novecento colorato di giallo di cui J.B. Priestley è un grandissimo rappresentante.

Spettacoli:

  • Sabato 25 Novembre:

    • 1o spettacolo alle 15:00h

    • 2o spettacolo alle 19:30h

  • Domenica 26 Novembre:

    • 1o spettacolo alle 16:00h

Per acquistare i biglietti premi qui o vai sulla pagina "Compra i biglietti".

Teatro:

Lo spettacolo si terrà al teatro "La Vénerie - Espace Delvaux", Rue Gratès 3, 1170 Watermael-Boitsfort (vedi cartina sotto)

Ingresso:

14€ per persona. (Gratuito per i bambini sotto i 4 anni, se seduti in braccio ai genitori).

Per comprare i biglietti clicca qui.

Info:

tickets@lepiccolecanaglie.eu oppure 0473/481708 (ore serali)

horizz_edited.jpg
horizz2.jpg

RIGUARDO ALLO SPETTACOLO

Parigi, 1910. Madame Adelaide Bonfamille assieme ai suoi inseparabili gatti Duchessa e i suoi cuccioli Minou, Matisse e Bizet, rientrano verso casa sulla carrozza guidata dal fedele maggiordomo Edgar. Devono fare in fretta: Georges Hautecourt, eccentrico avvocato, caro vecchio amico di Madame, arriverà da un momento all’altro.
Attraverso i vicoli, la carrozza sfila davanti alle meravigliose creature di Parigi: ogni sorta di gatto di strada, ogni tipo, ogni gusto … tutti diversi e tutti orgogliosi dell’essere gatto e non cane.

Perché è così … un cane ha un padrone, un gatto solo schiavi.!!
Quella sera c’è un'aria magica in città… è quasi luna piena e si attende la notte del mistero dei segreti. La notte che così bene si addice ad ogni gatto.
L’appuntamento è con il vecchio Deuteronomio, che, in quanto “padre di tutti”, avrà il diritto di scegliere chi, salendo sulla magica luna, tornerà a vivere un’altra vita. Grisabella, una vecchia gatta ormai in fin di vita, che in passato si era allontanata in cerca d’amore, è tra quanti assistono a questa cerimonia.
Quanti segreti si celano dietro gli occhi di un gatto; riuscirà mai l’uomo a capirlo fino in fondo ed a chiamarlo con il suo vero nome?

bottom of page